Weekend Organic Chemistry Challenge

Regolamento:

  • Vincerà la sfida chi svolgerà per primo CORRETTAMENTE il seguente esercizio.
  • La risposta va inserita nei commenti al post (risposte inviate via MSteams, email, ecc. non saranno valutate)
  • Ognuno può rispondere solo una volta (anche in presenza di più di un commento pubblicato dalla stessa persona, soltanto il primo sarà preso in considerazione).
  • Il tempo massimo a disposizione sarà di 24h dalla pubblicazione del post.
  • Il vincitore sarà annunciato lunedì a lezione.

Indica tutti i carboni chirali presenti nel seguente composto e attribuisci ad ognuno di essi la configurazione assoluta:

11 comments

  • Maria D'Angelo

    1R, 2S, 5R, 7S, 8S, 10R, 13S, bR, cS

    Like

  • Giovanna Petronzi

    C = S
    B = R
    1 = S
    2 = S
    3 = R
    4 = S
    5 = R
    7 = S
    8 = S
    10 = R
    13 = S

    Like

  • C= S , B= R
    1= S
    2=S
    3=R
    4=S
    5=R
    7=S
    8=S
    10=R
    13=S

    Like

  • Antonio Enrico di Monaco

    C S
    B R
    13 S
    1 S
    10 R
    2 S
    3 R
    4 R
    5 R
    7 S
    8 S

    Like

  • C=S
    B=R
    1=S
    2=S
    3=R
    4=S
    5=R
    7=S
    8=S
    10=R
    13=S

    Like

  • Caterina Iasevoli

    C=S
    B=R
    1=R
    2=S
    3=R
    4=S
    5=R
    7=S
    8=S
    10=R
    13=S

    Like

  • Diodato Rosaria

    1-S
    2-S
    3-R
    4-S
    5-R
    7-S
    8-R
    10-R
    13-S
    B-R
    C-S

    Like

  • C= S
    B= R
    1= S
    2= S
    3= R
    4= S
    5= R
    7= S
    8= S
    10= R
    13= S

    Like

  • Emanuela di Palma

    bR, cS chirali
    1S,2S,3R,4S,5R chirali
    7S,8S,10R,13S chirali

    Like

  • monicascognamiglio

    Domani a lezione scopriremo chi ha vinto (se qualcuno ha vinto) la challenge di questa settimana. Intanto vi dico che la molecola su cui avete lavorato è un farmaco antitumorale, il tassolo. Esso agisce come antimitotico legandosi ai microtubuli, promuovendone l’assemblaggio e impedendone la depolimerizzazione nel corso della divisione cellulare, andando in ultima analisi a distruggere l’apparato del fuso mitotico, bloccando così la proliferazione cellulare.
    Questo composto è stato inizialmente isolato dalla corteccia di una pianta, Taxus brevifolia (tasso del Pacifico), negli anni 60 del secolo scorso. Sfortunatamente bisogna ottenere la corteccia di tanti (troppi) alberi per poterne ottenere le quantità richieste.
    La sintesi chimica di questo composto è qualcosa di molto complesso e ha visto l’impegno da parte di molti gruppi di ricerca (alcuni metodi sono stati pubblicati, ma prevedono tantissime reazioni). Il metodo attualmente più utilizzato per ottenerlo prevede un processo noto come semisintesi, in cui si parte da precursori che hanno una struttura simile, ma sono più abbondanti in natura e si fanno delle piccole modifiche per ottenere il prodotto finale.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s